non perdere allievi

Le 3 cose che devi fare per non perdere allievi durante l’estate

C’è un solo segreto per avere la scuola di danza dei tuoi sogni:

Creare un ambiente da nessuno dei tuoi studenti vorrebbe mai andarsene.

Se stai cercando il modo per aumentare i numero di allievi, la soluzione è semplice quanto complessa: devi essere in grado di mantenere l’iscrizione di almeno l’85% dei tuoi studenti!

Maledetta estate

Lo so che in questo periodo di preparazione saggi, tutti noi non vediamo l’ora che arrivi finalmente l’estate per riposarci un po’ e toglierci il colorito da fantasma che ci accompagna ormai da parecchi mesi.

Eppure l’estate è il periodo peggiore per la nostra attività: le scuole sono chiuse, gli allievi vanno in vacanza ed è proprio in questo periodo che rischiamo di più di perderci studenti per strada.

C’è chi giocando a beach volley in spiaggia si scopre un fanatico della pallavolo, chi conosce nuovi amici e sceglie di provare nuovi sport e chi, complici genitori dall’ansia facile, si convince di non farcela più a conciliare danza e scuola.

Se fino ad oggi sei sempre arrivato a girare la chiave nella serratura prima dell’estate sperando di rivedere tutti i tuoi allievi a settembre…è ora di darci un taglio e mettere in atto un cambiamento!

LA SPERANZA NON E’ UNA STRATEGIA

Se a settembre riuscirai ad avere almeno l’85% dei tuoi precedenti allievi e comincerai oggi ad applicare le giuste strategie di crescita, il prossimo anno la tua scuola sarà pronta a fare scintille!

Cosa ottieni con una % di mantenimento di almeno 85%?

  • più allievi affezionati che possono parlare bene della tua scuola
  • più possibilità di avere allievi che portano a provare amici e familiari
  • la sicurezza di avere un’entrata costante per tutto il prossimo anno

Scopri con me 3 strategie per assicurarti da subito di rivedere quasi tutti i tuoi allievi a settembre!

Strategia 1: comincia a seminare presto

Maggio e giugno sono perfetti per cominciare a fare la tua promozione per il prossimo anno…e a registrate i tuoi allievi con una pre-iscrizione!

Puoi studiare una strategia di pre-iscrizione non vincolante, richiedendo un acconto sulla quota di iscrizione per il nuovo anno ed offrendo uno sconto consistente sul saldo per chi confermerà l’iscrizione a settembre.

In questo modo avrai

  • uno “zoccolo duro” di allievi già iscritti per il nuovo anno (e vuoi mettere andare in vacanza senza l’ansia di avere la scuola con pochi allievi al ritorno?)
  • una buona entrata economica aggiuntiva per superare indenni i mesi estivi “di magra”
  • un buon numero di genitori felici perché avranno risparmiato sulla quota di iscrizione e si saranno già da ora “tolti il pensiero”
  • sarai ampiamente in vantaggio rispetto a tutte le altre scuole che lasceranno le procedure di iscrizione tutte per settembre (puoi scegliere se aprire le pre-iscrizioni solo agli attuali allievi..o perché no anche agli esterni!)

    Strategia 2: pubblica gli orari del nuovo anno

Arriva settembre, hai passato due settimane di agosto a fare il piano per gli orari del nuovo anno cercando di incastrare probabili rientri scolastici e impegni dei tuoi insegnanti quando scopri di dover ribaltare tutto perché classi intere sono occupate con il catechismo esattamente il giorno in cui tu avevi pianificato due ore di lezione…e poi c’è il nuoto, la scuola, i compiti e la parrucchiera….aiutooooo!

La soluzione più semplice è quella di giocare d’anticipo! Voglio che tu scriva i tuoi orari per il nuovo anno entro questa settimana e li comunichi ai tuoi allievi il prima possibile.

Pubblica già da ora i tuoi orari per il nuovo anno: sia le famiglie che i tuoi insegnanti riterranno l’impegno preso con te una priorità, banalmente perché sei arrivato per primo!

Se vuoi essere al riparo da lamentele autunnali, pubblica anche un piccolo disclaimer che ti consente di effettuare modifiche sull’orario alla riapertura di settembre!

Strategia 3: insegna ai tuoi insegnanti

Il contatto umano e le relazioni tra le persone sono l’aspetto più importante per la creazione di una comunità che vive e respira attorno alla tua scuola. Gli insegnanti sono i principali artefici di queste relazioni ed è tuo dovere istruirli al meglio per far in modo che sappiano creare la giusta empatia con allievi e famiglie.

Come migliorare il rapporto tra i tuoi insegnanti e gli allievi e le famiglie? Insegna loro i 3 concetti fondamentali per connettersi al meglio con chi frequenta la tua scuola.

Varietà: le lezioni devono essere interessanti! Ripetere una lezione sempre uguale, per quanto possa avere un fondamento tecnico, è noioso; fai in modo che i tuoi insegnanti inseriscano spunti sempre nuovi ed interessanti che possano stimolare gli allievi e dare loro nuove sfide su cui lavorare e impegnarsi.

Comunicazione: la comunicazione con le famiglie deve essere il più chiara e limpida possibile, per non dare adito a fraintendimenti e voci di corridoio. Permetti ai tuoi insegnanti di terminare talvolta le lezioni qualche minuto prima (nel caso non sia prevista una pausa tra una lezione e l’altra) per poter parlare con i genitori e rispondere ad eventuali dubbi e perplessità.

Progressione: a nessuno piace lavorare ed impegnarsi se non vede risultati. Incoraggia i tuoi insegnanti a fornire agli allievi degli obiettivi precisi per cui lavorare e a dare un feedback preciso sui traguardi raggiunti! Dal punto di vista dei genitori è un’ottimo incentivo poter pensare “Wow, allora tutti i soldi che sto spendendo servono a qualcosa!” 😉

 

Share This:

2 Comments

  • Luciana Temussi

    Reply Reply maggio 15, 2017

    Come al solito consigli preziosissimi!!!!!
    Grazie

    • ecnadanc

      Reply Reply maggio 16, 2017

      Grazie Luciana! 🙂

Leave A Response

* Denotes Required Field